Permesso di Costruire

Sono subordinati a permesso di costruire tutti gli interventi costituenti trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio, anche quelli minori in alternativa alla segnalazione certificata di inizio attività.

Gli interventi non devono essere in contrasto con vincoli o impedimenti, relativi agli immobili sui quali gli stessi devono essere eseguiti.

Alla domanda va allegata tutta la documentazione necessaria richiesta dal Comune. Per un elenco indicativo si veda il modulo per la presentazione della richiesta di Permesso di Costruire, scaricabile in fondo a questa pagina.

Adempimenti

La domanda per il rilascio del permesso di costruire, sottoscritta dal proprietario dell’immobile o da chi abbia titolo per richiederlo, è presentata su apposito modello unico all’ufficio tecnico comunale, corredata da un’attestazione concernente il titolo di legittimazione, dagli elaborati progettuali e, quando ne ricorrano i presupposti, dagli altri documenti previsti dalla normativa nonché da una dichiarazione del tecnico progettista abilitato che asseveri la conformità del progetto agli strumenti urbanistici approvati ed adottati, ai regolamenti edilizi vigenti ed alle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia e, in particolare, alle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie nel caso in cui la verifica in ordine a tale conformità non comporti valutazioni tecnico-discrezionali, alle norme relative all'efficenza energetica.

Il Comune verifica la legittimità degli interventi, richiede i pareri previsti dalla normativa e rilascia il permesso di costruire oppure comunica agli interessati i motivi ostativi all’accoglimento della richiesta.

Nel caso in cui gli immobili siano sottoposti a vincoli di natura paesaggistica o monumentale la realizzazione degli interventi è subordinata al preventivo rilascio del parere o della autorizzazione richiesti dalle relative previsioni normative.

Costi

Il permesso di costruire è soggetto al pagamento del diritto comunale di segreteria e di istruttoria, attualmente da un minimo di € 110,00 ad un massimo di € 320,00; l'acconto di € 110,00 deve essere versato anticipatamente (prova dell'avvenuto versamento deve essere allegata alla domanda di permesso di costruire); l'eventuale conguaglio sarà chiesto dal Comune di Manerbio prima del rilascio del permesso di costruire o contestualmente al versamento degli oneri concessori.

E' dovuta altresì l'imposta di bollo (due marche da bollo da € 16,00, una per l'istanza e una per il rilascio del permesso di costruire).

Tempi

Entro 60 giorni dalla presentazione, il responsabile del procedimento cura l’istruttoria della pratica, acquisisce i pareri prescritti dalla normativa e formula una proposta di provvedimento al responsabile dell’area tecnica. Il responsabile del procedimento può interrompere i termini per richiedere integrazioni documentali entro 15 giorni dalla data di presentazione oppure, qualora ritenga che ai fini de rilascio del permesso sia necessario apportare modifiche al progetto, può entro lo stesso termine di 60 giorni richiedere tali modifiche illustrandone le ragioni. Il provvedimento finale è adottato dal responsabile dell’area tecnica entro 30 giorni. Quindi, in totale, il Comune deve rispondere entro 90 giorni.
 
Validità
Il termine per l’inizio dei lavori non può essere superiore ad un anno dalla data di rilascio del titolo abilitativo mentre il termine entro il quale l’opera deve essere terminata è di tre anni a partire dalla data di inizio lavori. Quindi, potenzialmente un permesso di costruire dura al massimo quattro anni dalla data di rilascio.
 
Rinnovo
Per le opere non completate, dopo la scadenza dei termini, va ripresentata un’altra richiesta di permesso di costruire oppure una segnalazione certificata di inizio attività relativa alla sola parte non ultimata.
Per le opere di variante va presentata una nuova richiesta di permesso di costruire in variante oppure una segnalazione certificata di inizio attività, indicando gli interventi che si intendono variare, tuttavia la nuova richiesta o segnalazione non proroga il termine della fine lavori che resterà di 36 mesi dall’inizio lavori legati alla pratica originaria.

Note

La pratica va necessariamente corredata da apposita relazione tecnica del progettista dei lavori che asseveri la conformità del progetto agli strumenti urbanistici approvati ed adottati, ai regolamenti edilizi vigenti ed alle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia e, in particolare, alle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie nel caso in cui la verifica in ordine a tale conformità non comporti valutazioni tecnico-discrezionali, alle norme relative all'efficenza energetica.

 

NOTA IMPORTANTE SULLA MODULISTICA: Le recenti modifiche legislative hanno introdotto i modelli unici per la richiesta dei permessi edilizi. Ciò nell'intento di semplificare la vita dei cittadini, evitando il proliferare di moduli diversi da Comune a Comune. E' disponibile il modulo edilizio unificato per la richiesta del permesso di costruire.

 

ISTAT:  dal mese di gennaio 2013 le schede Istat per la rilevazione dell'attività edilizia devono essere compilate direttamente on-line sul sito https://indata.istat.it/pdc. Si raccomanda ai tecnici compilatori l'obbligo di restituire al Comune il codice identificativo del modello compilato on-line in modo da consentire all'ufficio tecnico la verifica dell'avvenuta compilazione on-line.

 

Settore di riferimento

Area Tecnica

Responsabile

Maria Vittoria Tisi

Ufficio di riferimento

SUE (Sportello Unico Edilizia)

Responsabile ufficio

Maria Vittoria Tisi

Sede

Piazza C. Battisti 1 25025 MANERBIO

Livello di informatizzazione

Inoltro richiesta. Possibile avviare on-line la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Inoltro richiesta. Possibile avviare on-line la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Il servizio è attivo

Accedi al servizio on line

Data di aggiornamento scheda

25/07/2017

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi