Segnalazione certificata di agibilità

Il Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n. 222, ha modificato il Testo Unico dell’Edilizia (D.P.R. n. 380 del 2001) abrogando il certificato di agibilità, rilasciato fino ad ora dal Comune, a seguito di istanza del privato cittadino. D’ora in avanti il titolare del permesso di costruire o di altro titolo edilizio abilitativo, o il suo successore o avente causa, nei 15 giorni successivi all’ultimazione lavori, dovrà presentare una segnalazione certificata al Comune. La documentazione da allegare alla segnalazione si discosta poco da quella che doveva essere presentata con la richiesta di agibilità. E’ sempre necessaria l’asseverazione di un tecnico professionista (che, normalmente, è il direttore lavori ma può essere anche un altro tecnico nominato dall’interessato).

La segnalazione certificata di agibilità va presentata per le nuove costruzioni, per le ricostruzioni e sopraelevazioni e, più in generale, per tutti gli edifici esistenti che abbiano subito interventi che possano influire sulle condizioni di cui al comma 1 dell’articolo 24 del Testo Unico Edilizia (novellato dal d.lgs. 222/2016).

La segnalazione può essere anche parziale e, quindi, riguardare anche una porzione dell’immobile costruito/ristrutturato, purché funzionalmente autonoma, o una singola unità di un complesso immobiliare, qualora siano state realizzate e collaudate le opere di urbanizzazione primaria relative all’intero intervento edilizio e siano state completate e collaudate le parti strutturali connesse, nonché collaudati e certificati gli impianti relativi alle parti comuni.

La mancata segnalazione nei tempi previsti (15 giorni dall’ultimazione dei lavori) espone l’interessato a una sanzione amministrativa variabile da 77 a 464 euro ai sensi dell’articolo 24, comma 3, del DPR n. 380 del 2001.

L’utilizzo dell’immobile può avvenire dalla data di presentazione allo sportello telematico del Comune della segnalazione corredata da TUTTA la documentazione richiesta. La segnalazione non impedisce al Comune l’esercizio dei poteri di controllo. Nei trenta giorni successivi, l’ufficio tecnico comunale, potrà verificare la documentazione presentata e/o disporre dei controlli in sito. Qualora riscontrasse l’assenza di un documento obbligatorio o di una delle condizioni elencate al comma 1 dell’art. 24 (sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico, conformità degli impianti e conformità dell’opera rispetto al progetto approvato) procederà al diniego della segnalazione.

Adempimenti

La segnalazione certificata di agibilità va presentata al Comune esclusivamente in modalità telematica utilizzando il servizio online disponibile.

Costi

€ 50,00 per diritti di segreteria da versare preventivamente alla Tesoreria comunale

Note

SANZIONI PER RITARDATA PRESENTAZIONE DELLA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI AGIBILITA'

In base all'articolo 24, comma 3, del DPR n. 380 del 2001, è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 77,00 ad euro 464,00 nel caso di mancata o tardiva presentazione della segnalazione certificata di agibilità rispetto alla data di fine lavori o, in assenza, alla data di scadenza del titolo edilizio che ha autorizzato l'intervento. La sanzione è regolata come segue, come previsto dalla delibera di Giunta comunale n. 34 del 20/03/2017:

- dal 16° giorno al 60° giorno: € 77,00

- dal 61° giorno al 120° giorno: € 154,00

- dal 121° giorno al 180° giorno: € 231,00

- dal 181° giorno al 240° giorno: € 308,00

- dal 241° giorno al 360° giorno: € 385,00

- oltre il 361° giorno: € 464,00.

Settore di riferimento

Area Tecnica

Responsabile

Maria Vittoria Tisi

Ufficio di riferimento

SUE (Sportello Unico Edilizia)

Responsabile ufficio

Maria Vittoria Tisi

Sede

Piazza C. Battisti 1 25025 MANERBIO

Livello di informatizzazione

Inoltro richiesta. Possibile avviare on-line la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Il servizio risulta già attivo

Allegati

Modulo unico per segnalazione certificata agibilità

Note: Scarica l'allegato

Accedi al servizio on line

Data di aggiornamento scheda

25/07/2017

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi