Terre e rocce da scavo - dichiarazione

La normativa attualmente in vigore in tema di terre e rocce da scavo (D.P.R. 13 giugno 2017, n. 120) ha abrogato le previgenti disposizioni. Il nuovo regolamento prevede l'utilizzo di autocertificazioni ed il rafforzamento dei controlli. 

 

Gli adempimenti richiesti sono stati semplificati rispetto alle disposizioni previgenti.

Adempimenti

La normativa prevede una procedura ordinaria per la gestione delle terre e rocce da scavo provenienti dai cantieri di grandi dimensioni (in cui sono prodotte terre e rocce da scavo superiori a mc. 6000) soggetti a VIA o AIA, per la cui applicazione si rimanda integralmente al DPR 120/2017.

Per quanto riguarda, invece, i cantieri di piccole dimensioni (volume di scavo inferiore a mc. 6000) e per quelli di grandi dimensioni non soggetti a VIA o AIA, è necessario che il produttore attesti la sussistenza delle condizioni per la qualifica delle terre e rocce da scavo come sottoprodotti (assenza di contaminazione, certezza ed idoneità di utilizzo) tramite trasmissione, per via telematica, almeno 15 gg. prima dell'inizio dei lavori di scavo, del modulo di cui all'allegato 6 del DPR 120/2017 all'Agenzia di protezione ambientale competente (ARPA) ed al Comune del luogo di produzione.

Il trasporto delle terre e rocce da scavo è accompagnato dalla documentazione di cui all'allegato 7 del DPR 120/2017, predisposta in triplice copia, una per il produttore, una per il trasportatore e una per il destinatario, anche se del sito intermedio, ed è conservata dai predetti soggetti per tre anni.

L'utilizzo delle terre e rocce da scavo è attestato all'autorità competente mediante la dichiarazione di avvenuto utilizzo, resa dal produttore con la trasmissione, in via telematica, del modulo di cui all'allegato 8 del DPR 120/2017 all'autorità e all'ARPA competenti per il sito di destinazione, al Comune del sito di produzione e al Comune del sito di destinazione. La dichiarazione è conservata per cinque anni dal produttore.

Settore di riferimento

Area Tecnica

Responsabile

Maria Vittoria Tisi

Ufficio di riferimento

SUE (Sportello Unico Edilizia)

Responsabile ufficio

Maria Vittoria Tisi

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

Dichiarazione utilizzo piccoli cantieri

Note: Allegato 6 DPR 120/2017

Documento di trasporto

Note: Allegato 7 DPR 120/2017

Dichiarazione di avvenuto utilizzo

Note: Allegato 8 DPR 120/2017

Data di aggiornamento scheda

21/08/2017

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi