TIA - Tariffa di Igiene Ambientale

La Tariffa di Igiene Ambientale per la gestione del ciclo dei rifiuti ( TIA ) è applicata nei confronti di chiunque occupi oppure conduca locali, o aree scoperte od accessorie di civili abitazioni diverse dalle aree verdi, esistenti nelle zone del territorio comunale in cui il servizio è istituito ed attivato o, comunque, reso in via continuativa.

La superficie complessiva di riferimento per il calcolo della TIA è formata dalla superficie di tutti i vani che compongono l’immobile, misurata al netto dei muri, con arrotondamento  per eccesso o per difetto al mq, a seconda che la frazione sia superiore oppure inferiore al mezzo mq.

Si precisa che vanno computate le superfici delle autorimesse, mentre vanno escluse le cantine, le soffitte, i vani caldaia.Si computano le superfici coperte solo qualora il locale abbia un’altezza superiore a centimetri 150 (cento cinquanta).

Nei locali con altezza non uniforme si computa solo la superficie con altezza superiore a centimetri 150 (cento cinquanta).Per le aree scoperte ad uso privato, si computano le superfici operative delle stesse (idonee alla produzione di rifiuti).

Adempimenti

Obbligo di denuncia
Coloro che occupano o conducano i locali a qualsiasi titolo, entro 30 giorni dall’inizio dell’occupazione o conduzione, sono tenuti a presentare denuncia di occupazione avvalendosi dell’apposita modulistica reperibile presso lo Sportello TIA o scaricabile direttamente dal sito internet del Comune.La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi qualora le condizioni di assoggettamento a TIA siano rimaste invariate.In caso contrario l’utente è tenuto a denunciare entro lo stesso termine di 30 giorni e nelle medesime forme, ogni variazione relativa ai locali ed aree, alla loro superficie e destinazione, al numero degli occupanti l’abitazione che comporti un diverso ammontare della TIA o comunque influisca sull’applicazione e riscossione dell’entrata in relazione ai dati da indicare in denuncia.

A titolo di esempio, deve essere dichiarato:

- ogni cambiamento di occupazione entro il territorio Comunale (denuncia di variazione) o trasferimento di residenza in altro Comune (denuncia di cessazione); 

- ogni differenza nella superficie dei locali occupati e/o variazione del numero degli occupanti.Per ulteriori dettagli consultare direttamente lo specifico Regolamento TIA disponibile nel sito del Comune o contattare lo sportello.

Versamenti
La quantificazione degli importi dovuti viene effettuata dal Comune sulla base dei dati risultanti dalle dichiarazioni ( mq dei locali e mesi di occupazione nell’anno per le utenze non domestiche, mq dei locali,  n° occupanti  e mesi di occupazione nell’anno per le utenze domestiche ).

Ai contribuenti viene inviato, annualmente, all’indirizzo risultante dalla dichiarazione, un avviso contenente l’addebito del costo del servizio, le modalità di pagamento e l’indicazione  degli orari di ricevimento dello sportello e dei relativi recapiti telefonici.

Istanze di rimborso
Le istanze di rimborso vanno presentate entro 5 anni dalla data in cui è stato effettuato il versamento o il maggior versamento non dovuto o si è verificato il presupposto che dà titolo al rimborso. Il rimborso, se dovuto, viene disposto entro il termine massimo di 180 gg. dalla data di presentazione dell’istanza.

Le istanze di rimborso relative all’IVA versata per le annualità comprese dal 2003 al 2009 sono, attualmente, sospese in attesa di provvedimenti legislativi in materia

Versamenti tardivi/ravvedimento
L'accertata natura tributaria della tariffa rifiuti comporta l'applicabilità alla stessa della disciplina specifica in materia di tributi locali. Per questo motivo, i versamenti tardivi devono essere regolarizzati mediante il cosiddetto “Ravvedimento operoso”  ( art. 13 del D.Lgs. 472/97 ), in base al quale per i ritardi nei versamenti fino a  30 giorni dalla scadenza, per le violazioni commesse dal 01/02/2011, l’importo originario della rata deve essere maggiorato della sanzione del 3,00% dell'imposta dovuta, oltre agli interessi legali ( attualmente 1,5 % annuo ), calcolati solo sull'imposta e in proporzione ai giorni di ritardo.

Per ritardi superiori a 30 gg e inferiori ad 1 anno la sanzione dovuta è pari al 3,75 %.

Per eventuale computo del versamento da effettuarsi si consiglia di contattare lo sportello o l’ufficio Tributi.

Per ritardi superiori all’anno non è più possibile ricorrere al Ravvedimento. Sarà l’ufficio tributi che avrà cura di notificare al contribuente un avviso di accertamento in rettifica, con applicazione della sanzione del 30 % dell’imposta dovuta e non versata.

Costi

La TIA è istituita per la intera copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e di quelli assimilati effettuata nel Comune ed è determinata sulla base di un apposito piano finanziario contenente il programma degli interventi necessari, il piano finanziario degli investimenti e le relative risorse finanziare necessarie, la specifica dei beni, delle strutture e dei servizi disponibili, nonché il ricorso eventuale all'utilizzo di beni o strutture di terzi, o all'affidamento di servizi a terzi.Sulla base del piano finanziario elaborato dal soggetto gestore del servizio  dei rifiuti, il Comune delibera, entro il termine di approvazione del bilancio di previsione,  le tariffe da applicarsi alle categorie di utenze, domestiche e non domestiche, distinte in sottocategorie.

Note

Incaricata dell’attività di sportello è la società A.C.M (Azienda Comunale Manerbio), presso la cui sede, sita in P.zza C. Battisti 11,  è possibile rivolgersi per informazioni dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.00, da lunedì a giovedì dalle ore 14.30-15.30, Tel. 030 9387304, fax 030 9383631, E-mail acm.sportello@comune.manerbio.bs.it.Responsabile dell’attività di sportello: Sig.a Carla ProvaglioIn caso di difficoltà è possibile contattare l’ufficio Tributi del Comune ai numeri di telefono 0309387215 oppure 0309387214.

Settore di riferimento

Area Economico Finanziaria

Ufficio di riferimento

Tributi e altre entrate

Responsabile ufficio

Nicoletta Guerrini
030 9387212
ragioneria@comune.manerbio.bs.it

Sede

Piazza C. Battisti 1 25025 MANERBIO

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Data di aggiornamento scheda

10/04/2014

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi